Semi da collezione THC: scopri tutto

Novembre 10, 2022 Off Di editor

I semi da collezione THC sono piante di cannabis che producono solo resina e non THC. Queste piante sono spesso coltivate per la loro resina da usare per fumare, masticare o vaporizzare. I semi da collezione di THC vengono talvolta coltivati per hobby o per promuovere la consapevolezza dei benefici della cannabis.

Cosa sono?

È disponibile un’ampia varietà di semi da collezione di THC, compresi quelli allevati per composti specifici, come CBD, CBG e THCa. Alcuni scelgono di coltivarli per l’alto contenuto di resina, che può imitare gli effetti psicoattivi del THC. Altri scelgono di coltivarli per il loro aspetto resinoso o per il fattore novità. Questi tipi di semi si trovano per lo più online.

I semi di marijuana da collezione sono un mercato di nicchia in crescita. Sono diventati popolari per la loro novità e collezionabilità. I tipi più comuni di semi di cannabis da collezione sono le varietà femminilizzate, autofiorenti e a dominanza indica.

Le tipologie vendute

Le varietà femminilizzate producono solo piante femminili, mentre le varietà autofiorenti e a predominanza indica producono solo piante femminili e alcune piante maschili. I semi di marijuana da collezione sono disponibili anche in varietà ibride, che combinano due o più varietà diverse per creare una nuova varietà ibrida.

Queste varietà ibride possono essere femminizzate o autofiorenti. I semi di marijuana da collezione tendono ad essere più costosi dei semi di marijuana normali perché sono più difficili da coltivare e mantenere. Anche se i semi di cannabis da collezione possono avere prezzi più alti rispetto ai semi di marijuana normali, non è detto che valgano di più. In alcuni casi, i semi di cannabis da collezione possono costare di più per la coltivazione rispetto ai semi di marijuana normali perché richiedono cure e attenzioni particolari.

Sono disponibili sulla piattaforma Hemp Shop Italia, in varie tipologie.